SENZA PAURA, E’ IL GRIDO DI ATREJU CHE PARTE OGGI

di Redazione – Atreju è politica, confronto, partecipazione, Atreju è protagonismo giovanile, ma anche arte, musica, cultura e gastronomia. Atreju è il giovane guerriero della Storia infinita che sconfigge il nulla e salva il proprio mondo fantastico. Senza paura così come titola la quattordicesima edizione della festa, anzi sarebbe meglio dire del meeting politico della Giovane Italia, il serbatoio del Pdl da pochi mesi guidato da Marco Perissa dopo le dimissioni del leader storico Giorgia Meloni, che senza paura ha guidato il movimento per anni.

Da oggi fino a domenica i maggiori esponenti della politica italiana si confronteranno sui temi del momento, accettando il confronto con i  giovani, alcuni dei quali modereranno i dibattiti. Si partirà forte con il primo dibattito incentrato sul lavoro col ministro Elsa Fornero assieme a Maurizio Sacconi del Pdl, il direttore di La7 Mentana, il direttore generale di Confindustria Panucci. Una prima giornata impreziosita dal premio Atrejo assegnato ad un’eroina dello sport nazionale: la magnifica Valentina Vezzali, pluridecorata campionessa del fioretto azzurro.

Ritmo serrato nei giorni successivi, tre dibattiti anche giovedì con i rifiuti e la ricerca protagonisti nei primi due momenti; Renata Polverini, Flavio Tosi, il ministro Profumo fra gli ospiti principali. Si chiuderà con la presentazione del testo “Il libro nero della contraffazione” di Antonio Selvatici a cui parteciperanno anche i deputati Fava, Catanoso e  Saltamartini.

Venerdì sarà il giorno di Silvio Berlusconi; il leader del Pdl salirà sul palco alle 18:30, un incontro a cui molti guardano per comprendere se verrà sciolto il nodo legato alla sua candidatura come premier alle prossime elezioni. Prima però dibattiti interessanti su Europa e sulla questione della liberazione dei marò italiani.

Ricco di incontri anche il sabato fin dalla mattina, temi principali le primarie (ci sarà anche il senatore Matteoli), le tasse con l’ex ministro Brunetta assieme a Stefano Fassina del Pd e al giornalista Oscar Giannino. Carico di possibili spunti il dibattito in programma alle 17:30 sulla legalità con Maurizio Gasparri e Roberto Maroni fra i relatori.

Atreju si chiuderà poi domenica mattina con l’ultimo atto: il confronto con il segretario nazionale del Pdl Angelino Alfano. Un confronto moderato da Giorgia Meloni che verterà sui grandi temi del momento e su tutte le tematiche che interessano oggi il partito, con la possibilità per i ragazzi presenti di fare delle domande.

Come detto però Atreju è anche arte con le mostre organizzate lungo il perimetro della manifestazione, e musica. Concerti quasi ogni sera con l’intramontabile Branduardi venerdì ed il Contest Atreju dedicato ai gruppi musicali emergenti. Atreju è questo e anche di più, non resta altro che andare a scoprirlo dal vivo da stasera.

Redazione

Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine
Redazione
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.