LE PRIMARIE SONO SALVE, EVVIVA LE PRIMARIE: SI VOTA SOLO IL 16 DICEMBRE

di Redazione – Alla fine è arrivata la fumata bianca: le primarie si faranno. Dopo le turbolenze di ieri con lo scontro fra Berlusconi e Alfano che sembrava metterle in forte dubbio s’è arrivati ad una soluzione. Sfida elettorale all’interno del Pdl confermata, anche se in una forma diversa rispetto a quanto annunciato. Niente sistema all’americana, ma turno unico e secco: il 16 dicembre.

A confermarlo proprio il segretario del partito poco dopo la fine di un incontro con i responsabili nazionali, regionali e provinciali in via dall’umiltà.  “Faremo le primarie il 16 dicembre, come gia’ annunciato lo scorso ottobre”. Lo conferma il segretario del Pdl Angelino Alfano, entrando in via dell’Umilta’. Anche comunali e regionali? “Di questo non abbiamo parlato- risponde- stiamo parlando dell’organizzazione di quelle nazionali e non mi sembra poca cosa”.

Il passo indietro rispetto al precedente calendario che lo stesso Pdl aveva ufficializzato dipende dall’election day che con ogni probabilità si svolgerà i prossimi 10 e 11 marzo. Serve un tempo adeguato per svolgere la campagna elettorale e affrontare un centrosinistra che s’è riorganizzato e si presenta come favorito. Si vota quindi, per la prima volta nella storia del centrodestra, per scegliere il leader, il candidato premier.

Il berlusconismo viene messo di fatto in cantina e dalle primarie verrà fuori il nuovo centrodestra, quello che dovrà andare oltre questi lunghi vent’anni. Alfano e Meloni in candidati forti, poi una schiera di possibili outsider che però non è detto andrà in modo compatto alle corse. Si perchè i primi nodi verranno al pettine domenica, con la consegna delle firme necessarie. La Mussolini s’è già ritirata, Tremonti non s’è mai presentato, gli altri si vedrà.

Ma oggi la notizia è un’altra: le primarie sono salve, evviva le primarie.

Redazione

Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine
Redazione
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.