RICOMINCIARE DALLE PRIMARIE “COME NELLE GRANDI STORIE, QUELLE CHE CONTANO DAVVERO”

Adesso che la scelta è stata fatta, con coraggio e determinazione, non resta altro che schierare le truppe sul campo e iniziare la battaglia. Termine infelice è vero, ma che calza a pennello in questa fase del Pdl. Una fase di passaggio da cui riprendersi attraverso le forse che esistono al suo interno.

Al termine della notte più nera c’è sempre l’alba, quindi serve trovare la forza di andare di nuovo verso la luce. I momenti difficili capitano e in quei momenti bisogna tenere duro e riorganizzarsi per quello che verrà dopo. Anche il Pd che oggi appare in gran forma e si prepara a celebrare le sue primarie ha attraversato periodi complicatissimi. Nel 2008 dopo la disastrosa esperienza di governo e la sconfitta alle elezioni i democratici sembravano a un passo dalla chiusura del partito, dilaniato dalle correnti e dalle guerre intestine. Problematiche per nulla risolte, anzi forse peggiorate dal tempo, ma oggi il partito si presenta come forza di governo affidabile o almeno questo riferiscono i sondaggi.

Chi vincerà le prossime elezioni potrebbe trovarsi nella migliore delle condizioni: se le previsioni degli economisti sono reali e credibili la fine della crisi e la conseguente ripresa sono previste per il 2014. Governare in tali condizioni potrebbe essere l’arma vincente per consolidarsi e sbaragliare la concorrenza.

A questo deve prepararsi il centrodestra, deve smettere di pensare che la partita sia persa e ricominciare a giocare per vincere. Le primarie riaccenderanno un pizzico di entusiasmo che però non basterà. Vincitori e vinti dovranno lavorare sodo e remare dalla stessa parte per ricompattare un movimento che definire deluso non rende merito, meglio dire incazzato così non si corre il rischio di essere frainteso. Nelle piazze, per le strade, in tv, radio e on line deve tornare a parlare una voce credibile e affidabile; che abbia l’accento siciliano o romano poco cambia, l’importante è tornare a credere in un progetto e alla possibilità di realizzarlo.

Domenica si chiuderà la raccolta delle firme poi campagna elettorale con Alfano – Meloni coppia di testa sulla carta e poi glia altri a seguire (vedremo in quanti). Nascono intanto i comitati, sorgono gruppi di sostegno, qualcosa insomma si muove ed era francamente ora. Intanto Sky (come fatto quelli del centrosinistra) ha reso noto di essere disponibile a ospitare il confronto dei candidati in diretta. Certo se dovessero rimanere 10 invece dello studio di XFactor servirebbe lo stadio Olimpico, ma questa è un’altra storia.

L’importante è convincersi che una nuova via esiste e che bisogna procedere compatti verso la luce.

Sam: “È come nelle grandi storie, padron Frodo, quelle che contano davvero, erano piene di oscurità e pericolo, e a volte non volevi sapere il finale, perchè come poteva esserci un finale allegro, come poteva il mondo tornare com’era dopo che erano successe tante cose brutte, ma alla fine è solo una cosa passeggera, quest’ombra, anche l’oscurità deve passare, arriverà un nuovo giorno, e quando il sole splenderà sarà ancora più luminoso, quelle erano le storie che ti restavano dentro, anche se eri troppo piccolo per capire il perchè, ma credo, padron Frodo, di capire ora, adesso so, la persone di quelle storie avevano molte occasioni di tornare indietro e non l’hanno fatto… andavano avanti, perchè loro erano aggrappati a qualcosa.”
Frodo: “Noi a cosa siamo agrappati Sam?”
Sam: “C’è del buono in questo mondo, padron Frodo… è giusto combattere per questo!”

Ulderico de Laurentiis

Ulderico de Laurentiis

Giornalista, Laurea in Comunicazione Istituzionale e di Impresa e tesi su "Il Roma come quotidiano della destra napoletana e campana".Un Master e una passione ancora acerba per l'Enogastronomia. Webmaster di Meridiana Magazine e blogger, cresciuto a pane e militanza politica. Per aspera ad astra!
Ulderico de Laurentiis
About the Author
Ulderico de Laurentiis

Giornalista, Laurea in Comunicazione Istituzionale e di Impresa e tesi su "Il Roma come quotidiano della destra napoletana e campana". Un Master e una passione ancora acerba per l'Enogastronomia. Webmaster di Meridiana Magazine e blogger, cresciuto a pane e militanza politica. Per aspera ad astra!

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.