ANTICIPAZIONI DI PORTA A PORTA. LUPI, GELMINI E SANTANCHE’ ANNULLANO LE PRIMARIE, MELONI “SI DEVONO FARE”

Vi proponiamo un estratto delle agenzie di stampa relative a quanto detto dagli ospiti di Porta a Porta, registrata nel pomeriggio, che andrà in onda stasera. Nel salotto di Vespa gli onorevoli Lupi, Meloni, Santanchè e Gelmini.

“A questo punto non si possono piu’ tenere le primarie del Pdl il 16 dicembre”, dice Maurizio Lupi. A cambiare il quadro, dice il vice presidente della Camera, è stato l’annuncio di Silvio Berlusconi, sabato scorso, di voler tornare in campo. Daniela Santanchè‚ e Mariastella Gelmini, presenti in studio, plaudono e condividono il giudizio di Lupi. Invece Giorgia Meloni ribadisce che “le primarie si devono fare comunque, se non a dicembre a gennaio, con tutto il tempo per organizzarle.

Berlusconi – aggiunge l’ex ministro – farebbe bene a farsi designare candidato attraverso le primarie. Il Pdl deve dare l’idea precisa di una svolta, del fatto che non ci sono piú cinque persone che si chiudono in una stanza e decidono tutto. Io credo che le primarie dovremmo farle anche per scegliere i parlamentari da candidare”.

“Non è solo una questione di tempo per organizzare i seggi, ma anche di una differenza – afferma la Gelmini – con il Pd che sta facendo primarie di coalizione. Noi invece nel centro destra non abbiamo una coalizione e non abbiamo ancor una legge elettorale per farci capire come si calcoleranno i voti”. “Io – afferma Santanchè‚ – credo nelle primarie e mi ero candidata subito. Ma non possiamo certo farle il 16 dicembre dopo le novità che sono arrivate”.

Guardando gli ultimi sondaggi,in quattro anni il Pdl ha perso il 22% dei voti. Perchè‚? Maurizio Lupi dice che contano molto le divisioni durante il governo Berlusconi e poi il sostegno al governo Monti e l’indecisione del leader. ‘La verita’ – replica Giorgia Meloni – è che non siamo riusciti a realizzare le nostre proposte, che erano proposte giuste’.

‘E’ assolutamente sbagliato – interviene Daniela Santanchè‚  accusare Berlusconi di indecisione’. E Mariastella Gelmini la pensa come lei.

‘E’ stato piú difficile per Bersani sostenere Monti che – ha detto Gelmini – per Berlusconi che lo ha sempre sostenuto. E facendo nascere il suo governo per traghettare il paese fuori dalla crisi è stato giusto, una scelta fatta nell’interesse del paese’.

“Sono sicura che non ci sarà mai una rottura fra Silvio Berlusconi e Angelino Alfano”, assicura l’ex ministro Mariastella Gelmini a Porta a Porta, commentando le indiscrezioni su contrapposizioni e dissapori crescenti fra i due. Anche Maurizio Lupi, sostenitore della segreteria Alfano, lo difende. a suo avviso “Berlusconi e Alfano dovrebbero chiudersi in una stanza e decidere insieme come andare avanti”.

“Faccio un appello a Silvio Berlusconi: non rovini tutto ció che ha fatto di buono. Non distrugga il bipolarismo che ci ha salvato dai vecchi giochi di palazzo e neppure il partito unico del centrodestra, che ci ha avvicinato agli altri paesi europei. Sarebbe sbagliato tornare indietro. Dobbiamo rifiutare il ritorno di una legge elettorale proporzionale”. Lo dichiara Giorgia Meloni.

Redazione

Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine
Redazione
Gli utenti che hanno trovato questa pagina cercavano anche:
  • vespa meridiana
  • «a cambiare il quadro è stato l'annuncio di silvio»
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.