CATTANEO: NIENTE PRIMARIE, CHE PECCATO

‘Le primarie del Pdl non si faranno: e’ un grosso errore. Da parte mia resta comunque la volonta’ di riformare il centrodestra: e’ un discorso che portero’ avanti con altri esponenti del partito’: cosi’ ha assicurato oggi Alessandro Cattaneo,il sindaco di Pavia e leader dei ‘formattatori’ del Pdl, intervenendo ad una trasmissione a Radio Ticino Pavia.

‘E’ evidente – ha sottolineato Cattaneo – che a poco piu’ di 10 giorni dalla scadenza del 16 dicembre nessuno sta lavorando alle primarie, nessun coordinamento regionale e’ a favore. Manca formalmente la parola fine, pero’ sarebbe inutile negare che non si faranno. Per me e’ un grosso errore e una grossa delusione.

Il no di Berlusconi e’ stata la pietra tombale’. ‘Certo – ha aggiunto – non e’ facile intraprendere un discorso di democrazia aperta, laddove prima si era abituati a un partito di tipo leaderistico. Berlusconi andava bene a tutti, anche persone che valevano poco hanno tratto giovamento dalla sua presenza: lui riusciva ad appianare le differenze, oggi non e’ piu’ possibile’.

Cattaneo ha confermato di trovarsi in sintonia con le posizioni di Crosetto e Meloni, ma non sa ancora se partecipera’ alla manifestazione che l’ex ministro organizzera’ a Roma il 16 dicembre. ‘In molti, anche all’interno del mio partito – ha concluso -, mi dicono che dovrei occuparmi di piu’ di Pavia. A chi dice queste cose, rispondo che faccio il sindaco e sono sempre presente in citta”.(ANSA).

Redazione

Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine
Redazione
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.