ACIREALE: 1962 -2013, DOPO CINQUANTA ANNI SI COMPLETA LO STADIO TUPPARELLO‏

1962 – 2013: cinquanta anni dopo la posa della prima pietra, finalmente la Città di Acireale completa la principale struttura sportiva cittadina: lo stadio Tupparello. Oggi infatti, come da impegno assunto all’insediamento della Giunta480831_126844620816577_817542437_n Garozzo, sono state finalmente accese le torri faro che illuminano il prato verde e tutti i sistemi illuminanti interni all’impianto, indispensabili ausili strutturali che consentiranno non solo l’effettuazione della partite in notturna ma l’utilizzo del “Tupparello” per tantissimi altri eventi. Si tratta dell’ultimo step operativo che ha visto in questi anni l’adeguamento del “Tupparello” alle nuove norme e alle rinnovate esigenze strutturali.

Intere generazioni di acesi, sportivi e non, hanno sempre guardato al Tupparello come ad una specie di eterna incompiuta che, adesso, esce dal novero delle “incomplete” per diventare struttura funzionale ed estremamente versatile. Neppure la pioggia ha spento l’entusiasmo di amministratori, tifosi e addetti ai lavori che hanno visto “accendersi” il “Tupparello” a pochi giorni dalla prima ufficiale: il derby di Serie D tra Acireale e Ragusa.

E’ stato il sindaco Nino Garozzo, in presenza dell’assessore allo Sport Giuseppe Calì, del già assessore allo Sport Gianluca Cannavò, del vice presidente dell’Acireale Calcio Saro Pennisi, del responsabile dell’Utc Salvatore Di Stefano, della progettista e direttrice dei lavori di quest’ultimo stralcio Maria Arcidiacono, ad alzare l’interruttore che ha definitivamente segnato la chiusura dei lavori.

“Abbiamo completato lo stadio, mantenendo l’impegno con la Città – dice il sindaco -. Spettacoli in notturna, calcio ed altro: è un momento storico, e non è esagerazione. Non è stato facile per questa Giunta recuperare ulteriore risorse oltre al mutuo che avevamo sottoscritto, ma lo stadio andava completato sia per il calcio che per gli eventi dal forte richiamo turistico che all’interno del Tupparello potranno realizzarsi”. Il sindaco si è poi incontrato con la squadra e, ricordando i vecchi fasti da cronista, ha raccontato ai granata come tante generazioni di giocatori si siano susseguite ad Acireale senza mai giocare una partita ufficiale in notturna: dalla B alla C, all’Interregionale.

Emozionato anche l’assessore Giuseppe Calì: “Si tratta di un grande evento, del completamento di una grande struttura che con orgoglio questa Amministrazione porta a compimento. Un impianto che fa onore ad una grande città”.

Redazione

Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine
Redazione
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.