FU UN MISSILE AD ABBATTERE IL DC-9 UCCIDENDO 81 INNOCENTI. LO DICE LA CASSAZIONE

È così dopo 33 anni abbiamo avuto la conferma di ciò che sapevamo già, di ciò che abbiamo sempre saputo. Ad abbattere il DC-9 fu un missile arrivato imagedall’esterno e non una bomba presente nella stiva dell’aereo.

Ci hanno provato a farci credere che esisteva un collegamento con la strage alla stazione di Bologna, hanno provato a depistare le prove, a prenderci in giro. Un muro di gomma come titolava il film dedicato ad una delle peggiori stragi aeree di sempre. La Cassazione oggi ha smentito tutte le fantasiose ricostruzioni messe in piedi per nascondere la verità.

Il 27 giugno del 1980 fu un missile ad abbattere l’aereo decollato da Bologna e diretto a Palermo, dove però non arriverà mai. I parenti in attesa al terminal arrivi non abbracceranno mai gli 81 passeggeri del DC-9 e per loro non potrà mai esserci pace, nessun risarcimento potrà cancellare l’enorme dolore provato, ne spazzare via il ricordo del volo che all’improvviso sparisce dai monitor senza alcuna spiegazione.

La sentenza della Cassazione 1870 impone allo Stato il risarcimento del danno alle famiglie, nonostante le opposizioni del Ministero della difesa. La motivazione ufficiale parla di lacune nei controlli dei voli da parte delle autorità preposte, adesso si cerca di elevare il risarcimento alle famiglie rispetto a quello fissato in precedenza.

Quindi un missile, ma lanciato da chi? Questo la Corte non poteva dirlo, ma la sentenza non fa altro che aumentare le ombre, i sospetti e le ipotesi. Francesco Cossiga allora parlò di gravi responsabilità a livello internazionale, con i francesi coinvolti, anzi colpevoli.

Il missile parti da un loro aereo a sentire l’ex Presidente, ma si trattò di un tragico errore: era diretto ad un altro aereo, dove viaggiava Gheddafi ed invece colpì il DC-9 uccidendo 81 innocenti. Altri parlarono di coinvolgimenti americani, di terrorismo libico.

Tutte teorie smontate dallo stato italiano nei decenni, tentativi di nascondere i fatti, tentativi che che la Cassazione oggi ha trasformato in meschine bugie.

Redazione

Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine
Redazione
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.