EUROMEDIA VEDE LA RIMONTA: CENTROSINISTRA E CENTRODESTRA SEPARATI DA 3 PUNTI

Euromedia avvicina ancora di più i poli che adesso sono prossimi a toccarsi. L’ultima rivelazione dell’istituto guidato da Alessandra Ghisleri vede il centrosinistra in costante calo, di contro salgono le quotazioni degli avversari. A spiegare quello che,il-sorpasso se confermato, sarebbe un dato clamoroso ci sarebbe l’affare MPS e la poco convincente strategia difensiva del Pd e di Pierluigi Bersani. Il segretario minaccia di mordere, ma farebbe bene a controllare i numeri per non rischiare di essere lui quello che alla fine ne esce sbranato.

Secondo la rilevazione di Eurmedia Research la coalizione di centrodestra incalza in modo pressante quella guidata da Bersani che perde l’1,8% rispetto all’ultima rilevazione. E’ il Pd il partito che lascia sul terreno più punti per scendere al di sotto del 30% e posizionarsi al 29,5% (-1,6%). Anche Sel perde lo 0,4% (4,1%) mentre gli altri avanzano dello 0,2% (1,4%). Complessivamente l’intera coalizione arriva al 35% con un calo dell’1,8%.

Dall’altra parte il Pdl guadagna il 22,2% con un balzo dell’1% rispetto alla precedente rilevazione, mentre la Lega Nord perde lo 0,4% (5,5%). Fratelli d’Italia rimane all’1,8% e La Destra scende all’1,4%, in totale la coalizione pesa il 32,4%.

Al centro anche Monti lascia sul terreno qualche consenso, la sua Lista civica scende all’8,2% (-1%) e insieme a Udc (3,9%) e Fli (0,8%) arriva al 12,9%.

Al di fuori delle coalizioni, Ingroia con la sua Rivoluzione Civile si ferma al 3,5%, mentre Grillo fa un balzo in avanti di 2,5 punti percentuali per arrivare al 13,5%. I Radicali si portano all’1,5% e Giannino rimane all’1,2%.

Interessante il dato dell’area del non voto in aumento al 47,7%.

Redazione

Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine
Redazione
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.