GRILLO AL QUIRINALE, CHIESTO UFFICIALMENTE INCARICO DI GOVERNO

Secondo giorno di consultazioni partito: Beppe Grillo, insieme con i capigruppo Vito Crimi e Roberta Lombardi, è arrivato al Quirinale con 20 minuti di anticipo a bordo di un’auto. Prima, i tre esponenti del M5s si erano riuniti per unbeppe-grillo briefing preparatorio all’Hotel Forum di Roma, nel rione Monti, lo stesso dove alloggiò Mario Monti nel 2011 prima di ricevere l’incarico da Giorgio Napolitano, e dove ha dormito questa notte Grillo.

Incontro cruciale, come tutta la giornata, alla fine della quale Napolitano dovrà tirare le somme e decidere il da farsi. Sul piatto ci sono proposte molto diverse: Beppe Grillo e i suoi hanno chiesto ufficialmente di formare un governo M5s con un premier “tecnico”.

“Siamo stati il partito che ha ricevuto piu’ voti e quindi chiediamo ufficialmente un incarico di governo per realizzare il nostro programma: venti punti per uscire dal buio. M5S chiede un mandato pieno per presentarsi in Parlamento e chiedere il voto di fiducia: nel caso il Presidente della Repubblica ci accordi l’incarico, presenteremo un nostro candidato premier”. Lo dice il capogruppo al Senato Roberta Lombardi.

“Il M5S non accordera’ alcuna fiducia a governi politici o pseudo tecnici con l’ausilio delle ormai familiari ‘foglie di fico’ come Grasso. Il M5S votera’ invece ogni proposta di legge se parte del suo programma’. Si chiude cosi’ il post pubblicato da Beppe Grillo sul suo blog in cui riporta quasi integralmente la dichiarazione letta dai capigruppo 5S di Senato e Camera Vito Crimi e Roberta Lombardi al termine delle consultazioni con il Capo dello Stato al Quirinale.

Pier Luigi Bersani ha inoltrato a tutti i parlamentari i suoi 8 punti e oggi andrà al Quirinale (alle 18) a chiedere di formare un proprio governo. Il leader di Sel Nichi Vendola ieri ha fatto lo stesso: “Tocca a Bersani”, ha detto.

Silvio Berlusconi si è invece al Colle con la Lega (alle 10) sostenendo di poter appoggiare un governo di coalizione Pd-Pdl (ma senza centristi). Con il leader del Pdl anche il segretario nazionale Angelino Alfano e i capigruppo di Camera e Senato Brunetta e Schifani. Scelta civica di Mario Monti chiede invece un governo in cui confluiscano le “principali forze politiche”.

Redazione

Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine
Redazione
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.