VENTURINO USA L’AUTO BLU? NO SOLO QUELLA DI SERVIZIO. UNA DIFFERENZA CHE PERO’ NON ESISTE

di Tyron – Venturino parte II. Il vice Presidente grillino dell’Assemblea Regionale Siciliana torna su questi schermi con una nuova gaffe. Dopo il voto favorevole ai gruppi in deroga, smentito goffamente e senza successo nelle ore successive, eccoloven di nuovo protagonista. Stavolta la questione è l’auto blu…ops auto di servizio, come la chiama lui, utilizzata oggi; notizia a cui la stampa ha dato ampio risalto.

“Questa non e’ un’auto blu, ma una vettura di servizio”. Cosi’ il vice presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Antonio Venturino, esponente del Movimento 5 stelle, ha spiegato l’impiego di una vettura con lampeggiante per recarsi da Palermo alla base militare Usa di Sigonella, dove ha incontrato il console statunitense, Donald Moore, per affrontare la questione del Muos di Niscemi. “Perche mi fa questa domanda? Perche non avete che cosa scrivere?” Questo il lancio di agenzia.

Ma caro Venturino cosa vai dicendo? Un auto della regione messa a disposizione di un deputato, con tanto di lampeggiante non sarebbe un auto blu, ma di servizio? E potresti pure spiegarci la differenza fra le due cose? No, non puoi purtroppo, semplicemente perchè non esiste alcuna differenza. Autoblu è il termine dispregiativo e anti – casta per definire quelle che in gergo amministrativo vengono definite auto di servizio. Che poi la regione usi le Audi e il comune di Roccalumera la Panda non importa: entrambe sono e restano auto di servizio.

Ma il problema non è questo, noi non siamo iscritti al fan club della demagogia e quindi non vogliamo attaccare Venturino perchè ha usato l’auto di servizio, ma solo perchè si vergogna di ammeterlo. Non c’è nulla di male e sarebbe il caso che il Movimento 5 Stelle inizi a dire ai propri elettori la verità. Quale? Che la politica fatta bene, la buona politica che tutti inseguono con affanno, ha dei costi. Il problema non sta nell’utilizzare gli strumenti messi a disposizione, ma l’uso stesso che ne viene fatto.

Esiste una profonda differenza fra chi sale a bordo dell’auto di servizio, per andare ad incontrare un ambasciatore e discutere magari importanti questioni che riguardano la regione, e chi invece la usa per fare la spesa, magari con scorta  al seguito. Basta con le false battaglie per favore; i grillini sanno benissimo che la politica fatta come si deve costa e chi non ne era al corrente prima, adesso lo sta comprendendo sulla propria pelle. Uscire da questo tunnel usando un pò di sincerità e lasciando stare le scuse che non reggono è la ricetta necessaria per il passaggio da perfetti sconosciuti eletti grazie ad un leader urlante ad amministratori veri e propri.

La demagogia è molto peggiore della cattiva politica, mettiamocelo in testa. Crea solo falsi miti.

Redazione

Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine
Redazione
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.