JACQUES BRUNEL AD ACIREALE PER PROMUOVERE IL RUGBY – LA VIDEO INTERVISTA

Grande giornata quella di ieri per lo sport acese e nelle fatti specie per il rugby. Al palazzo di città, l’Acireale Rugby ha ricevuto la visita del commissario tecnico della nazionale italiana Jacques Brunel, impegnato in un tour sicilianoDSC_2973 per promuovere le attività rugbistiche.

A fare gli onori di casa anche il sindaco della città acese, avv.Nino Garozzo, l’assessore allo sport, Giuseppe Calì e l’assessore alla pubblica istruzione Nives Leonardi. “L’obiettivo della mia visita – dice Brunel – è quello ci aiutare lo sviluppo dello sport ed in particolar modo del rugby, in un territorio che sembra restio a dare spazi e possibilità ai più giovani di poter praticare soprt. Certo è che anche la scuola pubblica non aiuta a promuovere la cultura sportiva, contribuendo ad un disinnamoramento giovanile in preoccupante ascesa.”

L’incontro con le autorità cittadine è stato rivolto proprio alla gestione delle strutture sportive, spesso monopolizzate e negate a discipline emergenti come appunto il rugby. “Il rugby è uno sport colmo di valori e disciplina, porta con se un bagaglio educativo utile anche alla vita sociale di tutti i giorni ed aiuta i più giovani a non perdere di vista gli obiettivi che si prefiggono. – Continua Brunel – Il progetto di aprire un’ accademia del Rugby a Catania si riconduce alla necessità di dar spazio ai siciliani e far crescere giovani talenti come è stato Andrea Lo Cicero, catanese e pilastro della nazionale italiana.”

Al fianco del c.t. Brunel anche Orazio Arancio ed Andrea Nicotra, entrambi dello staff della federazione italiana rugby (F.I.R.) che hanno spalleggiato e ripreso i concetti principali lanciati da Brunel; “La passione che sviluppa questo sport ti fa vedere oltre e sognare una Sicilia sempre più ovale, – parole di Orazio Arancio – contribuendo alla formazione di ragazzi che troveranno sicuri giovamenti futuri proprio grazie alla disciplina che il Rugby ti insegna”.

“Ora il compito principale spetta alle autorità cittadine, – Andrea Nicotra – chiamate direttamente in causa proprio per sensibilizzarle alla gestione democratica degli impianti sportivi comunali, ad Acireale come nel resto dell’isola”.

Il sindaco Garozzo risponde entusiasta alla visita del maggior esponente del Rugby giocato italiano affermando che “l’impegno dell’amministrazione è sempre stato rivolto a tutte quelle discipline sportive che arricchiscono il nostro territorio, dando la possibilità a giovani di poter praticare lo sport a loro più confacente; è altresì vero che le strutture a disposizione sono poche a fronte di una richiesta enorme ma non ci scoraggiamo e cercheremo di dar un contributo concreto anche al Rugby che personalmente mi affascina particolarmente per i valori di cui esso è ambasciatore.”

Redazione

Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine
Redazione
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.