PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA: NULLA DI FATTO, MA L’OMBRA DI PRODI ALEGGIA SUL PROSSIMO VOTO

Seconda fumata nera del Parlamento riunito in seduta comune per l’elezione del presidente della Repubblica. Le schede bianche sono state oltre 400. Tra qualche minuto ci sarà la lettura del risultato ufficiale da parte della presidente della Camera, Laura Boldrini.

Nulla di nuovo anche dopo il secondo scrutinio. Il Presidente della Repubblica non c’è e al momento resta da capire se esista ancora l’accordo fra le parti. Voci di corridoio fuoriuscite dal Parlamento parlano di tentativo ad oltranza su Marini, quirinaleattendendo la quarta votazione.

Pd e Pdl, infatti, potrebbero proseguire sulla strada delle schede bianche anche domani mattina attendendo il pomeriggio quando non sarà più necessario ottenere i 2/3 dei voti, ne basterebbero infatti appena la metà.

Tutto questo mentre Grillo vomita spropositi e richieste di resa ai due partiti, che a suo dire dovrebbero comprendere il cambiamento in atto in Italia. I grillini continuano infatti a spingere su Rodotà, con Prodi come alternativa da rilanciare in caso di necessità.

Il problema di Bersani continua a essere Renzi e la sua ferma opposizione alla linea fissata dal partito dopo l’incontro fra il segretario e Berlusconi da cui sembrava essere venuto fuori l’accordo definitivo. Si va avanti insomma con Alfano che chiede a tutti di trovare una soluzione condivisa e il centrosinistra che si sfalda un pò di più ad ogni minuto che passa.

Sel contro Bersani che è contro Renzi che è contro tutti all’interno del partito. Marini quindi resta il nome da spendere, ma tutto nelle lunghe notti di trattative e incontri segreti può ancora cambiare, nonostante una sostanziale idea di fare melina in attesa di domani pomeriggio.

In serata, intanto, è prevista una nuova riunione dei grandi elettori del Partito Democratico.

Redazione

Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine
Redazione
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.