LETTA ACCETTA INCARICO CON RISERVA, LE CONSULTAZIONI A PARTIRE DA DOMANI

Enrico Letta dopo il dialogo con il Presidente Napolitano ha accettato l’incarico di Governo con riserva. Da oggi inizierà il giro diEnrico-Letta consultazioni con le altre forze politiche per comprendere su quale tipo di appoggio potrà contare, dopo tornerà al Quirinale per riferire al Presidente e poi sciogliere le riserve. Ecco i passaggi salienti della conferenza stampa di pochi minuti fa.

“Ho ricevuto l’incarico che ho accettato con riserva secondo la formula di rito. E’ una responsabilita’ che sento forte sulle mie spalle. E se posso permettermi, la sento piu’ forte e pesante della mia capacita’ di reggerla.

“Mi metto in questo impegno perche’ penso che il paese ha bisogno di risposte specie quella parte del paese che soffre che ha bisogno di lavoro che non c’e’, le imprese che chiudono i giovani che vanno via dal paese. Il mio “appello alla responsabilita’ e’ rivolto a tutte le forze politiche.

E’ una situazione difficile, fragile e inedita. Dalle urne non e’ uscita una maggioranza. Tutti sappiamo che e’ una situazione che non puo’ durare cosi’. E’ una responsabilita’ che sento sulle spalle, ma con grande determinazione mi metto in questo impegno perche’ il Paese ha bisogno di risposte.

Bisogna dare una risposta all’emergenza giovani e questa sara’ una priorita’. Svolgero’ domani le consultazioni alla Camera, e spero di potere tornare nel piu’ breve tempo possibile dal presidente a sciogliere la riserva.

Il mio grande impegno sara’ a far si’ che da questa vicenda possa uscire una politica italiana diversa con riforme istituzionali per ridurre il numero dei parlamentari, cambiare il bicameralismo e una nuova legge elettorale’.

Sara’ un governo di servizio al Paese. Lo chiamo cosi’, e per questo dobbiamo costruire un programma con alcuni scopi molto precisi”.

Enrico Letta e’ nato a Pisa il 20 agosto 1966, ha 46 anni ed e’ il secondo presidente del Consiglio piu’ giovane della storia della Repubblica dopo Giovanni Goria (che fu premier a 44 anni).

Si e’ laureato in diritto internazionale presso l’Universita’ degli Studi di Pisa. Dal 1991 al 1995 e’ stato presidente dei giovani del Partito popolare europeo. Allievo di Beniamino Andreatta, vero e proprio paddre politico e ispiratore di Letta, ne diventa capo della segreteria al ministero degli Esteri dal 1993 al 1994(governo Ciampi). Sempre nel 1993 diventa segretario generale dell’Arel, l’agenzia di ricerche e studi legislativi.

Dal 1996 al 1997 Letta ha rivestito il ruolo di segretario generale del comitato per l’euro del ministero del Tesoro, Bilancio e Programmazione economica. Dal 1997 al 1998, inoltre, e’ stato vicesegretario del Partito popolare e a novembre dello stesso anno diventa il piu’ giovane ministro della storia della Repubblica (Politiche comunitarie del governo D’Alema).

I suoi incarichi ministeriali non si fermano qui: dal gennaio all’aprile del 2000 e’ stato ministro dell’Industria, Commercio e Artigianato (secondo governo D’Alema), e dall’aprile del 2000 al maggio 2001 e’ stato ministro dell’Industria, Commercio, Artigianato e ministro del Commercio con l’estero (secondo governo Amato).

Deputato dal maggio 2001, in seguito alle elezioni europee del giugno 2004, per un breve periodo e’ stato anche parlamentare Ue (fino al 2006). Nella XV Legislatura torna a fare il deputato viene nominato sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, nel maggio 2006, (incarico che ricopre fino al maggio del 2008).

Nel 2007 si candida alla segreteria del neonato Partito democratico ottenendo, con le primarie del 14 ottobre, intorno all’11% dei consensi. Nello stesso anno scrive ‘In questo momento sta nascendo un bambino- Contro la vecchia politica del giorno per giorno’, dove Letta racconta l’Italia attraverso la prospettiva di un bambino che nasce nel nuovo secolo.

Dopo le elezioni del 2008 Veltroni lo chiama a far parte del governo ombra del Pd come responsabile Welfare e nella stessa legislatura presenta una proposta di legge sull’abolizione dei vitalizi dei parlamentari Professore a contratto presso la Libera Universita’ Cattaneo (2001-2003), la Scuola superiore S. Anna di Pisa (2003) e l’Haute e’cole de commerce di Parigi (2004 e 2005), dal 2004 e’ vicepresidente dell’Aspen Institute Italia. Letta e’ sposato con Gianna e ha tre figli: Giacomo, Lorenzo e Francesco.

Redazione

Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine
Redazione
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.