IL GOVERNO CROCETTA È GIÀ UN FALLIMENTO, MA È PRESTO PER AMMETTERLO

imagedi Aragorn – Del modello Sicilia adesso non parla più nessuno, anche perché sarebbe logico, a questo punto citarlo come esempio negativo. Crocetta ha smesso di apparire sugli schermi nazionali, non per sua scelta ma perché semplicemente nessuno lo invita più. Faceva notizia la sua politica dell’annuncio, il suo modo di fare sullo stile del “so come si risolvono i problemi”, in molti erano sinceramente affascinati dalla sua presunta capacità di domare i grillini.

Balle, tutte balle e alla fine i nodi sono venuti al pettine e sono nodi impossibili da sciogliere senza tagliare via tutto. Il governo nato senza l’ombra di un’alleanza politica degna di questo nome e capace di sostenerlo, si trova costretto adesso a compiere quelle scelte che il governatore si dichiarava contrario a compiere, adesso o si ascoltano i partiti o si va tutti a casa.

Crocetta ci ha provato a fare credere a tutti di avere una sorta di accordo con il Movimento 5 Stelle, che a onor del vero ha sempre dichiarato di valutare tutto caso per caso. Ed allora Crocetta ha provato a fare il furbo presentando per prime tutte le cose care ai grillini; taglio al numero dei deputati, abolizione delle provincie, lotta agli sprechi.

Tutto ciò non poteva durare a lungo e i problemi di una alleanza non alleanza sono emersi in modo prepotente, lasciando il governatore con un pugno di mosche in mano. Ma non basta perché a mettere in crisi il povero Crocetta è arrivata la finanziaria e le miriadi di contestazioni per i tagli a cultura e sport. Crocetta adesso ha bisogno di sostegno, ha bisogno di una maggioranza solida altrimenti il ritorno al voto sarà inevitabile.

Adesso che farà? Dopo aver invitato Bersani di utilizzare il modello Sicilia sceglierà di utilizzare il modello Italia chiedendo aiuto al Pdl?

Redazione

Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine
Redazione
Gli utenti che hanno trovato questa pagina cercavano anche:
  • i fallimenti di crocetta
  • crocetta ,un fallimento
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.