SARA D’AMARIO TRA TEATRO ROMANZI E GLI 883

xxl

“Livello uno pupazzo patetico, vestito a festa all’una a pranzo dai suoi” non si può non ricordare questo verso, incipit di Non ti passa più, tra i più celebri brani degli 883 degli indimenticabili Anni Novanta.

Avete presente il video clip? Era parte di Jolly Blue, film della band pavese che tra gli attori proponeva vecchie glorie degli 80s e dei 90s come la provocante Sabrina Salerno.
Anna, la ragazza che in J.B. tormenta e molla il remissivo Michele, è stata un incubo per molti noi ragazzi che, da adolescenti, speravamo sempre di non incontrare mai una persona così.
Contro ogni previsione della vita Anna l’abbiamo incontrata. Al secolo si chiama Sara D’Amario, è piemontese, molto simpatica e ha alle spalle un curriculum di tutto rispetto, con apparizioni in teatro, nelle fiction tv e al cinema (Caos Calmo, il Cosmo sul comò, La Banda dei Babbi Natale).

Ma palchi e pellicole di celluloide non sono l’unico amore di Sara che è anche scrittrice; a metà maggio è uscita la sua ultima fatica, Cuore XXL (Fanucci editore, 2013), romanzo che sta avendo un buon successo di pubblico, soprattutto tra i giovanissimi.

Cinema, teatro, televisione. Perché darsi alla scrittura?

Per piacere e per esigenza. Come attrice il mio lavoro è quello di dare vita e volto a personaggi scritti da altri; con il romanzo posso essere io a creare personaggi da offrire all’interpretazione di chi legge.

Cuore XXL… cioé?

Il personaggio del mio romanzo è un ragazzo generoso, ironico, intelligente, con un cuore… e un corpo XXL.

Come nasce l’idea?

Dalla convinzione che, riuscendo a superare le apparenze e cercando di avvicinare e conoscere chi ci circonda, potremmo scoprire persone insospettabilmente straordinarie.
Anche il cuore più piccolo, più giovane, più rovinato, quello che ha avuto più strappi e delusioni: tutti dentro di noi conserviamo un cuore XXL.

Quale la reazione del pubblico?

Direi molto positiva. Ricevo decine di mail da giovanissimi lettori che si dicono coinvolti dalla storia che ho raccontato, divertiti e rassicurati su alcuni turbamenti e problematiche tipici dell’adolescenza. Poi ci sono anche gli adulti che, malgrado un punto di vista e di lettura diverso, riescono a comprendere ed apprezzare sia i personaggi loro coetanei del romanzo, sia lo stesso mondo dei ragazzi. Alcuni genitori addirittura sostengono di usare Cuore XXL come ponte per intavolare un dialogo tra due generazioni, quello delle mamme e dei papà e quello dei figli adolescenti.

Mi diceva che la sua ‘tourneé’ la porterà anche nelle scuole…

Dopo il ciclo di presentazioni estivo da Settembre a Giugno del 2014 farò conoscere Cuore XXL studenti con incontri mirati nelle scuole.

La rivedremo invece sul grande schermo?

Grande e piccolo. Sono presente nel cast de I segreti di Borgo Larici, fiction di Alessandro Capone che verrà andrà in tv in autunno; l’anno prossimo girerò ancora una pellicola con Aldo, Giovanni e Giacomo.
Quanto alla scrittura ho in mente qualcosa di nuovo, ma non voglio anticiparvi nulla, ve ne parlerò più avanti.

Chissà come sarebbe stato un libro scritto da Anna? Non lo sappiamo, anche perché Anna è fittizia e noi pubblico, stimolato da suggestioni ed emozioni, siamo per natura abituati a legare anche per lungo tempo un volto ad un personaggio.
Tuttavia, come Cuore XXL, Sara/Anna resta per quelli della nostra generazione l’immagine di una cinema che era ancora intrattenimento, una forma di spettacolo sciolto non per forza impegnato che è stato capace di lasciare il segno nel nostro personale “amarcord” di adolescenti cresciuti sulle note di Nord Sud Ovest Est e Non ti passa più. E, si sa, il pubblico è sempre il giudice più severo e l’amate di spassionato di qualsiasi opera.

Il videoclip di Non ti passa più (album La dura legge del gol, 1996)

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Iz3nDTKV0cM[/youtube]

About the Author

"Giornalista con il pallino per la storia, il boogie woogie e gli Anni Cinquanta" Twitter: marco_petrelli - pagina FB Lettera 32

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.