NUBIFRAGIO A ROMA: SITUAZIONE DURERA’ CINQUE GIORNI

nubifragio_roma

Per il maltempo a  Roma una collina frana su una baraccopoli. Un cedimento del terreno si è verificato a causa della pioggia in via Romentino, zona Boccea: la frana ha causato il crollo di un muro sottostante e la caduta di alcuni pali del telefono. Intanto nel quartiere Balduina, a Roma nord, un’altra frana di materiale fangoso è scivolata giù da Monte Ciocci e ha invaso la strada seppellendo le auto in sosta.

di Angela Mattoni – Violento nubifragio a Roma con oltre 150mm di pioggia in poche ore e diffusi allagamenti, Arno in piena a Pisa, Scirocco ad oltre 80km/h al Sud, fino a 1 metro di neve caduta sulle Alpi. ”Sono gli effetti della stessa intensa perturbazione arrivata giovedi’ e che nelle prossime ore determinera’ ancora forte maltempo soprattutto al Nordest e sulle centrali tirreniche, in estensione anche al Sud”, spiega Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com. Il meteorologo aggiunge: ”La situazione e’ molto critica sul Lazio e a Roma in particolare, perche’ nell’hinterland sono caduti picchi di 160-170mm in poche ore, con inesorabile e preoccupante ingrossamento dei fiumi, tra cui il Tevere”. Il maltempo ha colpito duramente pure Toscana e Umbria con frane e allagamenti, con piena dell’Arno a Pisa, mentre al Sud e in Sicilia soffia impetuoso lo Scirocco, con raffiche di oltre 80km/h, violente mareggiate e temperature primaverili, tanto che gia’ al primo mattino si registravano fino a 15-17*C. Tanta pioggia pure al Nord e, in particolare, tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, con accumuli di oltre 80mm; preoccupa ancora il Bacchiglione in piena a Vicenza. Nel frattempo le Alpi hanno fatto un nuovo pieno di neve, con accumuli anche di oltre 1 metro al di sopra dei 1200m, fino ad oltre 2-3 metri al di sopra dei 2000m; il pericolo valanghe sara’ da marcato a forte nei prossimi giorni, prestare dunque massima attenzione. ”Nel weekend massima allerta anche al Sud – avverte l’esperto di 3bmeteo.com – con rischio violenti temporali e nubifragi, in particolare tra Calabria, Basilicata e Salento dove potranno cadere punte di oltre 100mm in poche ore con rischio di dissesti idrogeologici”. Ancora vento forte di Scirocco su Adriatico e Ionio, mentre su Tirreno e Sicilia i venti ruoteranno da Ponente, con intense mareggiate e difficolta’ nei collegamenti con le Isole; maltempo e forte vento anche in Sardegna. Piogge e rovesci insisteranno pure sul resto del Centronord, con ulteriori nevicate sulle Alpi mediamente oltre 1000-1500m; ancora una volta i fenomeni potranno risultare molto abbondanti, in particolare su Nordest e Prealpi; in Friuli Venezia Giulia attesi accumuli complessivi anche di oltre 200-250mm, possibili allagamenti e disagi pure in Veneto. Il maltempo ci penalizzera’ almeno fino ai primi giorni della prossima settimana, con piogge e rovesci da Nord a Sud, ulteriori nevicate sulle Alpi, ma anche sull’Appennino. ”Siamo di fatto bloccati in un perenne Autunno nonostante la data sul calendario – conclude Ferrara di 3bmeteo.com – con temperature costantemente sopra le medie, anche di oltre 6-8*C, nonche’ piovosita’ eccezionale in particolare al Nord, dove e’ caduto anche oltre il 200% di pioggia in piu’ rispetto alla media, mentre la Liguria ha battuto il record di piovosita’ per gennaio raggiunto nel 1996, con oltre 400mm complessivi a Genova”. Se la neve manca in pianura e scarseggia sull’Appennino, e’ invece presente in quantita’ davvero notevoli sulle Alpi, con accumuli fino a 2-3 metri al di sopra dei 1800-2000m.

Intanto l’Agenzia per la mobilita’ di Roma illustra la situazione dei trasporti in citta’ alle 13,30: metro A, il servizio e’ regolare, aperte tutte le stazioni; metro B/B1, servizio regolare, aperte tutte le stazioni; linea Roma-Viterbo il servizio e’ stato ripristinato tra Civita Castellana e Sant’Oreste, e’ stata riaperta stazione Acqua Acetosa, mentre rimane chiusa la stazione La Celsa. Servizio Termini-Giardinetti e’ regolare, aperte tutte le fermate. Per quanto riguarda gli autobus le linee in zona nord/ovest sono in servizio con possibili rallentamenti e deviazioni di percorso. Inoltre per traffico intenso sono deviate o rallentate le linee delle zone di Casilina-Torpignattara-Prenestina, Serpentara/Talli, Nomentana tra Tor Lupara e Gra, Mantegna altezza Grotta Perfetta, viale Marconi tratto stazione Marconi e Ponte Marconi. Ad Ostia in Via dei Romagnoli la linea 04 e’ deviata, via dei Velieri 05B e’ deviata, Stazione Ostia Antica 011 e 018 sono deviate; su Cristoforo Colombo, linee 070 e 709 sono rallentate; sulla Pontina le linee 705-706-708 sono rallentate; su Trionfale/Pineta Sacchetti le linee 446 e 994 sono rallentate; Corso Francia/Flaminia la linea 200 e’ rallentata causa chiusura sottovia due ponti. Riguardo la Rete Roma Tpl (bus periferici): sospese le linee 027 e 775. Possibili deviazioni e rallentamenti per le linee 025 – 028 – 031 – 035 – 037 – 232 – 022 – 033 – 027 – 775 – 088 – 992 – 771 – 146 – 546 – 701 – 763 – 777 – 787 – 808 – 881 – 889 – 892 – 907 – 982 – 983 – 985 – 997.

Gli utenti che hanno trovato questa pagina cercavano anche:
  • nubifragio a roma zona momentana
  • nubifragio roma giugno 2014
  • viabilità a roma
  • roma situazioe
  • situazione piogge roma
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.