BERLUSCONI: TENIAMOCI PRONTI AL VOTO. IL PD A RISCHIO SCISSIONE

Berlusconi

Voglio un partito radicato sul territorio, solo cosi’ possiamo cercare di riconquistare consensi al centro e di convincere gli astensionisti a votare per noi. Questo il ragionamento fatto da Silvio Berlusconi davanti ai gruppi parlamentari di Fi. Tra un anno “al massimo” dunque “dobbiamo essere pronti”.

Intanto il PD si spacca, alcuni senatori sarebbero orientati a non votare la fiducia al governo Renzi.  In un post pubblicato questa mattina sul suo blog, Pippo Civati (“Siccome non vi consulta nessuno”, con riferimento alle consultazioni di Matteo Renzi) scrive: “Noi, nel nostro piccolo, lo facciamo. Non solo on line. Ci vediamo alla Scuderia, a Bologna”, il locale di piazza Verdi nella zona universitaria della citta’ di Romano Prodi. L’appuntamento e’ per domenica mattina a partire dalle ore 10. Un “incontro- sottolinea ancora Civati- aperto a tutti quelli che tengono alla sinistra e all’Ulivo, almeno un po’. Che di questi tempi…”. L’appello viene subito raccolto e rilanciati dai civatiani bolognesi. “Non preoccupatevi per l’affollamento di bolognesi, venite tranquilli anche da lontano perche’ troverete posto”, scrive il consigliere del Saragozza Gianluigi Amadei su Facebook- Noi ‘indigeni’ saremo numerosi -nonostante quello che vi raccontano sulla composizione del Pd a Bologna- ma ascolteremo da fuori per lasciare spazio e parola ai tanti ospiti. Ci vediamo li'”. I civatiani sono da giorni in subbuglio per la nascita del Governo Renzi e alcuni parlamentari (tra loro il bolognese Sergio Lo Giudice) hanno posto condizioni precise per il voto di fiducia.

Gli utenti che hanno trovato questa pagina cercavano anche:
  • scissione pd
  • pd scissione
  • il pd alla scissione
About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.