Roma: torna Casale Caletto Festival

tmp_14117-locandina-1750117146Come ormai tutti gli anni torna il “Casale Caletto Festival” – via Jacopo della Quercia SNC a Roma -.
Il festival delle periferie romane. 20 giorni di mostre, musica, teatro, danza.
Un festival tra cultura e sociale ad ingresso gratuito.

Giunto alla V edizione il festival prosegue l’impegno tra sociale e cultura che caratterizza le attività dell’Associazione Trousse ed il Centro Culturale “Casale Caletto”.

Il tutto con la direzione Artistica di Giorgio Granito ed Emanuele Merlino.

La manifestazione CASALE CALETTO FESTIVAL 2016 è realizzata con il contributo di Roma Capitale in collaborazione con la SIAE ed è inserito nell’edizione 2016 dell’ESTATE ROMANA: “Roma, una Cultura Capitale”.

Inoltre questa edizione è arricchita dai patrocini del Forum Nazionale Giovani e del Centro Russo di Scienza e Cultura in Italia

Dalle 17.00 alle 20.00 – e negli orari di spettacolo – sarà possibile visitare, gratuitamente, le mostre di Jan Knap, Astrid Oudheusden e Vincenzo Mercogliano:

dalla Città Solidale dove l’incontro fra culture e stili diversi diventa ricchezza e speranza per una società che aspiri all’armonia tra tutti gli esseri in terra in una rinnovata visione laica rinascimentale;

alla Città Inquieta che mostra la città con le sue solitudini e i volti degli abitanti in cerca ciascuno del proprio momento, della risoluzione delle proprie questioni, immersi in una ansia quotidiana che trasmettono una vita piena di agitate azioni;

fino alla Città Ridisegnata dove Casale Caletto e le sue difficoltà riscoprono, attraverso i colori e l’impegno per il Bene Comune, un futuro possibile.

In questo scenario d’arte, realtà e speranza si esibiranno artisti e interpreti d’eccezione.

Sabato 23 alle 10.00 la compagnia di ballo internazionale di Lima(Perù) “Mi Perù” ed alle 11.00 il Concerto musicale dell’ensemble del C.I.D.A.N. “Mi Perù.

Domenica 24 il weekend interculturale proseguirà sempre alle ore 10.00 con la Compagnia di ballo interna- zionale russa “Bumbin Orn” direttamente dalla capitale Elista della Repubblica di Kalmoukie – facente parte della Federazione Russa – che con abiti tradizionali che richiamano la Mongolia e Gengis Khan ci raccon- teranno col ballo e la musica le storie della loro terra. A questo evento parteciperà il Centro di Scienza e Cultura Russo in Italia. Alle 11.00 Concerto musicale dell’ensemble Russo “Bumbin Orn” di Elista – Kalmoukie.

Mercoledì 27 dalle 19.00 sarà di scena la grande musica delle periferie romane: apriranno i giovani ma già noti cantautori Simone Avincola ed Emilio Stella e poi a seguire alla ore 20.00 sarà la volta del concerto di musiche originali dei “Wolf, Snake & Panda” con il bravissimo musicista ed autore Stefano Spallotta. Una ricchissima serata di musiche e proposte originali.

Venerdì 29 alle 20.00 verrà proiettato il documentario inedito “Casale Caletto” la Cultura originale delle periferie romane di Adriano Natale.

Il racconto di quattro anni di progetti sociali e culturali che hanno cambiato il volto del quartiere. Dalla pet therapy al “Casale Caletto Festival”, dai laboratori psicologici all’apertura di una biblioteca di quartiere.

Sempre Venerdì 29 alle 21.00 si esibiranno i giovanissimi cantanti del “San Basilio d’Oro”.

Da oltre vent’anni la kermesse musicale costituisce uno dei maggiori momenti di interesse musicale e culturale del territorio.

Sabato 30 alle 21.00 tornerà la musica con “D and Friends” con le cover di classici rock ed inediti in versione acustica.

Lunedì 1 agosto alle 19.00 i cani dell’Associazione LillaOnlus – che realizzano a Casale Caletto il labora- torio di pet therapy – saranno protagonisti dello spettacolo “Un cane per amico” di dance e agility dog che coinvolgerà gli spettatori di qualunque età.

A seguire alle 20.00 gli “Acoustic experience live” emozioneranno con suggestioni e suoni ricercati su strumenti moderni ed antichi.

Martedì 2 alle 19.00 tornerà il grande teatro: Emanuele Merlino – già regista di Supermagic – racconterà l’esperienza del carcere insieme alle bravissime attrici Laura Monaco e Ottavia Orticello nello spettacolo teatrale “Voci dietro le sbarre”

Tra la tristezza della detenzione, dei figli lontani e la fantasia che riesce a salvare dal grigio delle celle un racconto emozionante in un quartiere che è vicino al carcere di Rebibbia non solo geograficamente.

Il Festival supporta la campagna di crowfunding del Consiglio d’Europa, in collaborazione con l’associazione Aicem, contro i discorsi d’odio, contro ogni forma di discriminazione, bullismo e cyberbullismo.

Domenica 31 dalle ore 7.00 si potrà donare il sangue in collaborazione con Ad Spem.

Il Casale Caletto Festival è sempre l’unione di cultura e sociale.

About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine