CATANOSO: FERMARE IL CETA E DIFENDERE LA PRODUZIONE ITALIANA

“Rischiamo di perdere lo straordinario patrimonio di qualità garantito dalla produzione italiana, e lo affermo nella doppia veste di agricoltore e di componente della Commissione agricoltura della Camera.  Il Ceta è un trattato che, come altri siglati dai governi di centrosinistra, ha un denominatore comune: va chiaramente contro gli interessi degli agricoltori italiani e, quindi, dell’economia del nostro Paese, basti pensare, ad esempio, all’accordo con la Tunisia per l’ingresso dell’olio di quel paese nei nostri mercati proposto dal commissario italiano alla Ue”: così il deputato etneo di F.I., Basilio Catanoso, che oggi a Roma è intervenuto sul palco di Coldiretti durante la manifestazione nazionale contro l’accordo Ceta.

“Il Governo dovrebbe fare gli interessi della propria Nazione così come quasi tutti gli altri governi fanno gli interessi dei propri paesi. Noi faremo il possibile per fermare questa nuova azione di ipocrisia istituzionale, una decisione non solo lesiva dei legittimi interessi degli agricoltori ma anche pericolosissima per la qualità del prodotto italiano” chiude l’on. Catanoso.

About the Author
Redazione

La Redazione di Meridiana Web Magazine